Le ricette per ogni evento... - Ideato da Antonietta Ronghi -

Cerca nel blog

Biscotto amarena con la colomba


Premetto che questa è una ricetta che avrei dovuto postare 
qualche mese fa ....
Non me ne vogliano gli amanti della Colomba...ma 
a casa mia 
non è un dolce da divorare.... e puntualmente ogni anno mi ritrovo con il 
dolce pasquale in avanzo...
come si suol dire...a mali estremi rimedio c'è !!
Il biscotto amarena in realtà è un dolce di riciclo ne ho parlato già Qui
è molto gustoso per ogni momento della giornata, adatto anche al congelamento ,
quindi ottimo per un improvviso dessert.



Cosa occorre 
per la pasta frolla
400 gr. di farina
3 tuorli
1 uovo intero
180 gr. di burro
180 gr. di zucchero
2 cucchiaini di lievito
Per il ripieno 
1 colomba 
100 gr di amarene sciroppate
2 cucchiai di cacao amaro in polvere
2 cucchiai di liquore a piacere
50 gr. di mandorle o nocciole
per la glassa 
1 albume 
zucchero a velo quanto basta



Innanzitutto prepara la frolla, setaccia la farina sulla spianatoia
al centro metti il burro ammorbidito le uova e lo zucchero ,
lavora bene l'impasto velocemente avvolgi nella pellicola e riponi in frigo .
 Intanto metti nel mixer la colomba a pezzi  e le nocciole e fai tritare 
qualche minuto quindi aggiungi il resto degli ingredienti.
Appena l'impasto risulta compatto versa su un foglio di carta forno o pellicola
e forma un salsicciotto aiutandoti con la carta, nel caso fosse troppo appiccicoso 
spolvera con un pò di zucchero a velo.



Stendi la pasta frolla in una sfoglia rettangolare di circa 35 x20
adagia il ripieno nel mezzo e chiudi bene i bordi.
Lascia il lato della chiusura sul fondo , con il palmo della mano
schiaccia leggermente sopra il rotolo , taglia i biscotti ogni 3 o 4 cm. 
e adagiali sulla teglia imburrata o con carta forno e 
riponi in frigo.




Con una forchetta sbatti leggermente l'albume, aggiungi lo zucchero a velo 
un cucchiaio alla volta , fino a che diventi tipo a pomata.
Con un pennello stendi la glassa sui biscotti,
con uno stecchino bagnato nella confettura o nello sciroppo di amarena
imprimi 3 righe su ogni biscotto.
Inforna a 180 ° per  20"







Torta Biliardino

Torta in pasta di zucchero 
con base cioccolato e nutella 








Incontri ravvicinati con la natura

Ciao carissimi amici navigatori  !....oggi vi racconto di come
anche per un solo giorno, ci si 
può immergere in un ambiente incontaminato dove è possibile 
percepire la bellezza della Campania Felix !



 Nello splendido scenario naturale nel cuore 
della terra flegrea  sulle sponde del Lago D'Averno di Pozzuoli di Napoli,
si estende il Giardino dell'Orco 



 Un'area agricola di diversi ettari di terreno dove si coltiva si educa si produce e 
si raccoglie e si creano attività per grandi e piccini...


Come l'area picnic attrezzata di tavoli panche e barbecue ,
il giardino culturale, L'orto in affitto, la spesa nell'orto, 
l' Agricompleanno sul prato, e tanto tanto altro  !!



Le attività del giardino sono gestite da  Margherita Rizzuto educatrice didattica che si occupa 
delle attività dei bambini e delle famiglie, e Ernesto Colutta appassionato di agricoltura, 
si occupa della  autoproduzione , che permette alle famiglie di coltivare 
un pezzo di orto in proprio raccogliendone poi i frutti .





Il 25 maggio 2017 presso il  Giardino Dell'Orco  sono stata ospite 
per la presentazione alla stampa degli OLI SCHINOSA di Trani
di Maria Francesca Di Martino


L'azienda agricola Di Martino di Trani in provincia di Bari ,
è una delle realtà più importanti nella produzione olivicola pugliese
Nell'antica Masseria Schinosa si estendono 176 ettari dedicati  alla Dop da olive 
della cultivar Coratina , cultivar Peranzana, Nocellara e Bella di Spagna.

Dal settembre 2015 con la realizzazione del nuovo frantoio si è
ripresa una tradizione ultracentenaria , le olive raccolte al giusto grado di maturazione,
 entro le 12 ore dalla raccolta riducendo così al minimo il processo di ossidazione del frutto, 
vengono molite a freddo max 27° temperatura determinante per una buona riuscita del prodotto.
Il nettare d'oro senza subire nessuna filtrazione, viene conservato in moderni silos d'acciaio 
sotto azoto per essere imbottigliato all'occorrenza.





L'azienda produce tre oli

Olio evo Coratina : 100% Coratina 
La coratina è la regina delle cultivar pugliesi ,
l'olio ricco di polifenoli e vitamine E 
al palato provoca un lieve pizzicore ed una decisa 
sensazione di amaro e piccante, le sue caratteristiche 
lo rendono ottimo per pietanze dal sapore deciso.
Si abbina su verdure sia cotte che crude,
ottimo su bruschette  e legumi e zuppe 

Olio evo Peranzana :
100% Peranzana , un oliva piccola portata in Puglia 
da Raimondo di Sangro di San Severo dalla Provenza,
il suo sapore dal gusto deciso ma non aggressivo. minestre
carni e pesci alla griglia

Olio evo Schinosa :
un blend di 70% Coratina e 30% Nocellara
la nocellara del belice è una varietà di oliva siciliana
dal gusto molto delicato e molto profumato
con sentori erbacei e fresche note di pomodoro.
si abbina facilmente sia ai primi che ai secondi,
ottimo su verdure  cotte e crude


Maria Francesca Di Martino la simpatica e gioviale titolare
dell' azienda insieme alla giornalista ed esperta Laura Gambacorta
ci hanno accompagnati passo passo alla degustazione degli oli.


un 'esperienza per me del tutto nuova ed esilarante per quanto costruttiva !

Dopo il dorato e profumato assaggio  
c'è stata la degustazione dei fritti di Ciro Coccia e il team della pizzeria 
"La Dea Bendata di Pozzuoli"


Hanno preparato varie bontà,
a testimonianza delle virtù dell'olio extra vergine d'oliva nella  frittura ,



a tal proposito posso confermare  che il gusto e la delicatezza si completava con 
l' assenza di unto su tutti gli assaggi, a partire dalla
 Montanarina con pomodori Corbarino  Rare Bontà formaggio e basilico



Calzoncini fritti con Taleggio e Farinello 
(Kenodopium una verdura spontanea della terra flegrea dal sapore somigliante al  broccolo e spinacio  )


Gli Scugnizzi con pomodoro di Sorrento


Pizza bianca con melanzane e zucchine cotte a vapore 
mozzarella e olio Peranzana a crudo


Margherita Dop con pomodoro S. Marzano e mozzarella di bufala





e a sorpresa la Pizza  con l'uovo delle galline riabilitate 



in abbinamento alla degustazione le favolose birre 
Verbum e Gaudens San Biagio



I Corbarini di Rare Bontà


Le galline riabilitate sono provenienti da pollai 
già sfruttate qui vengono messe in libertà a razzolare, e nutrite naturalmente 
favorendo la concimazione del terreno








La giornata è stata alquanto piacevole, son tornata a casa con verdure e
uova appena raccolte  e con la bag d'olio gentile omaggio di Maria Francesca Di Martino




se vuoi vedere altre foto vai Qui


Info :  Azienda  Agricola Di Martino 
 Via Annibale M. di Francia, 178 - 76125 Trani (BT)
info@schinosa.it - Tel 0883 1956700 - 333 3356724

Il Giardino dell'Orco
Via Lago D'Averno - Pozzuoli 
Tel.  393 9824709  -  347 8289096 
www.ilgiardinodellorco.it
info@ilgiardinodellorco.it


Rare Bontà
Via dei Goti,234 -84012 Angri Salerno
Tel. 081 948596
www.opapom.it
info@rarebonta.it

Una giornata dedicata alla Pizzuta D'Avola

Mandorla Day....a Napoli ...!


Una giornata dedicata alla " Prunus dulcis " la Pizzuta d'Avola Siciliana,
una tra le più buone e pregiate mandorle, che con la sua forma piatta ovoidale molto regolare,
è ideale per la confetteria e la pasticceria !


 Una gustosa serata l' 11 Aprile scorso è stata organizzata dalla giornalista Laura Gambacorta, 
per  presentare alla stampa, appassionati e addetti al mondo del Food,
il prezioso e versatile seme che si combina deliziosamente 
sia con il dolce che con il salato. 
La serata si è svolta nel Ristorante pizzeria " Franco
a Napoli nei pressi della stazione Centrale, il patron e poliedrico pizzaiolo Francesco Gallifuoco 


ha preparato per l'occasione uno spettacolare ripieno,
il Mandorloso in crosta
con pesto di basilico, mandorle tritate e fiordilatte, ricoperto con olio evo e polvere di mandorle,
a mio parere dire squisito è poco...

un delicato sapore di pesto che si sposa felicemente 
con la leggerezza della pasta e della mandorla. 


La maestra dei biscotti Ada Angela Arena
titolare di Mandorlada il laboratorio artigianale di paste di mandorle
 ci ha raccontato che grazie ad 
una estenuante ricerca su antiche ricette di tradizione insieme ad una sua amica suora,
sperimentando è riuscita a ritrovare quel gusto e sapore che si porta dall'infanzia.
Utilizzando materie prime in assoluto come appunto le Mandorle di Avola,
lo zucchero extrafine di canna, albumi freschissimi di uova extra in guscio,
mieli di api nere sicule e vaniglia in bacche del Madacascar.


Ci ha sorpresi con le sue prelibatezze come il Sospiro di Sposa
una deliziosa creazione a forma di cuore con una tenera
farcitura di marmellata di limoni di Pantelleria


Il Moresko una intrigante tartina di pasta di mandorla
al cioccolato extra fondente, anche in versione piccante





A finire in delizia con la maestra gelatiera Pina Molitierno di Vanilla Ice 
ha presentato i suoi nuovi barattolini della linea" Minù"



il  semifreddo alla mandorla e
croccante di amaretto


e ancora il favoloso gelato " Mandorlo in fiore"


con mandorla bergamotto e mandarino
un'esplosione di bontà unica come solo la Pina Molitierno sa donare...!!




 Info.
Ristorante Pizzeria " Franco "
 Corso Arnaldo Lucci , 195 - NA
www.ristorantepizzeria.it


Mandorlada
Via Elio Lampridio Cerva, 195
00143 Roma
www.mandorlada.it


Vanilla Ice Lab
Via Caprio Maddaloni 134 Caserta 
www.vanillaice.it






Se ti piace la mia cucina, lascia il tuo segno....con un clic...!!

Visualizzazioni totali